Seguici sui social

Castello dei Conti Guidi di Poppi

È uno dei monumenti più famosi di tutto il Casentino, appartenuto alla potente famiglia dei Conti Guidi. La struttura del Castello, per come la vediamo oggi, risale al 1274 ed è attribuibile agli architetti Lapo e Arnolfo di Cambio.

Poppi restò in mano ai Guidi fino al 1440, anno in cui passò sotto al dominio fiorentino.

All’interno della struttura si possono visitare 10 sale tra cui le prigioni, la Biblioteca Rilliana (ricca di manoscritti e volumi antichi), la Sala delle Feste, la Cappella con gli affreschi di Taddeo Gaddi e la sala con il plastico della Battaglia di Campaldino, combattuta ai piedi del colle su cui si trova il castello l’11 giugno 1289. È possibile inoltre salire fino in cima alla torre, sotto la cella campanaria, per godere di una vista impagabile su Poppi e sulla valle.
Il piano terra ospita il punto informativo centrale della rete dei Musei ed Ecomusei del Casentino: materiali informativi e pubblicazioni e una selezione di contributi video realizzati dalla Mediateca-Banca della Memoria di Poppi

Per maggiori informazioni:

Piazza della Repubblica, 1

Tel. +39 0575 520516 – info@castellopoppi.it

 

Scopri di più su ecomuseodelcasentino.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.