Seguici sui social

Masseto

Il sito archeologico di Masseto si trova presso Ama, nel comune di Pratovecchio Stia. Il sito tra il 1985 e il 2001 è stato oggetto di indagini che hanno restituito ben 4 strutture di epoche diverse. Si tratta dei resti di un abitato e di quella che è l’unica tomba a camera etrusca finora scoperta in Casentino.

Della prima struttura a un vano restano soltanto i muri inferiori, mentre la seconda conta almeno quattro vani ed è di notevole estensione. I reperti che ha restituito comprendono resti di vasellame da cucina e da mensa, manufatti per la preparazione di cibo e strumenti per filatura e tessitura.

La terza struttura, attigua alla seconda di cui probabilmente costituiva in origine uno dei vani, ha restituito reperti del XV e del XVI secolo, che dimostrano la frequentazione del sito sino ad epoche relativamente recenti. Infine, troviamo la quarta struttura: si tratta di una fornace rinascimentale probabilmente costruita su una precedente tomba a camera etrusca.

I reperti rinvenuti a Masseto sono conservati, insieme a molti altri ritrovamenti archeologici della valle, all’interno del Museo Archeologico del Casentino “Piero Albertoni” di Bibbiena.

Masseto è un vero e proprio gioiello archeologico, probabilmente non conosciuto come i siti di Socana o del Lago degli Idoli, ma altrettanto interessante e di facile accesso.

Grazie al progetto “Casentino, la Valle Sacra degli Etruschi”, promosso dai comuni del Casentino, è stato operato un processo di valorizzazione per Masseto, diventato oggetto di visite guidate ed escursioni durante le giornate dedicate alle “Celebrazioni Etrusche” (agosto-settembre) e non solo: sono sempre più infatti i visitatori e gli appassionati che decidono di coniugare natura e cultura e un’escursione a Masseto non può che essere l’ideale.

Loc. Ama Pratovecchio Stia (Arezzo)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.