Seguici sui social

Fauna

Il Casentino si distingue per la sua biodiversità e la sua ricchezza faunistica, dovuta alla varietà e all’estensione delle sue foreste. Qui è possibile udire e, talvolta, incontrare moltissime specie animali, dalle più grandi, come cervi, caprioli e cinghiali, alle più piccole, come la bellissima rosalia alpina.

Tra gli abitanti dei boschi casentinesi non si può non ricordare il lupo, predatore la cui presenza è tornata a crescere grazie ad un’accurata attività di tutela e monitoraggio.

Anche le specie avicole della valle sono variegate e assolutamente affascinanti: alcune di esse, come l’allocco, la cincia e il famoso picchio nero, utilizzano le cavità di vecchi tronchi per la nidificazione, andando a popolare aree specifiche dei nostri boschi come quelle del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi. Vi sono poi i rapaci, come il falco, lo sparviere, il gufo e, in alcuni punti del parco verso il versante romagnolo, è possibile addirittura avvistare esemplari di aquila reale.

Sempre nel parco è possibile ammirare altre specie rare, come la salamandrina di Savi, la Salamandra pezzata e il tritone alpestre, mentre per quanto riguarda i rettili, il più noto e ingiustamente temuto è senza dubbio la vipera.

L’incontro con la fauna casentinese costituisce sicuramente un momento emozionante in cui è possibile ammirare una natura in armonia con se stessa, per la quale bisogna portare sempre il massimo rispetto a prescindere dalla grandezza delle sue specie.

Per scoprire di più visita www.parcoforestecasentinesi.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.