Seguici sui social

Monte Falco e Monte Falterona

Il Monte Falco (1658 m.s.l.m.) e il Monte Falterona (1654 m.s.l.m.) sono le vette più alte del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi.

Raggiungerete suggestive terrazze panoramiche, al confine tra Romagna e Toscana, gustandovi lentamente la purezza della natura circostante, immersi nel silenzio della foresta.

Il Monte Falco segna il confine territoriale tra le due regioni e crogiolarsi sotto i raggi del sole da quassù allontana qualsiasi fonte di stress per anima e corpo.

All’arrivo sul Monte Falterona, a 1654 metri slm., sarete in Toscana ed incontrerete la Croce dedicata alla Madonna delle Nevi. Qua nasce l’Arno, il principale fiume della Toscana. Da non perdere i percorsi verso le sorgenti di Capo d’Arno e il Lago degli Idoli.

Il Lago degli Idoli è il più importante sito archeologico casentinese, in cui è stata rinvenuta una delle più cospicue raccolte di testimonianze legate al culto del mondo etrusco.

Nel maggio 1838, in seguito al ritrovamento fortuito sulle sponde del lago di una statuetta in bronzo raffigurante Ercole, furono recuperati infatti circa 650 statuette in bronzo, alcune delle quali sono conservate al British Museum di Londra, al Louvre di Parigi, all’Ermitage di San Pietroburgo e alla National Gallery di Baltimora. Al Museo Archeologico del Casentino di Bibbiena è possibile ammirare i ritrovamenti degli ultimi e recenti scavi.

Questi sono luoghi pieni di storia che hanno significato molto nello sviluppo storico di un territorio come il Casentino ma anche di una Regione che ha fondato la cultura nazionale.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.